Ricerca il tuo modello

Categorie

Produttori

http://www.motoricambi2000.com/8830-thickbox_default/carter-malossi-v-one-valvola-rotante-px-e-200-2t.jpg INGRANDISCI FOTO

Carter Malossi V-One Valvola Rotante PX E 200 2T

V-One Valvola Rotante 

Maggiori dettagli

MA57 17245

722,85 €

Prezzo ridotto!

-25%

963,80 €

» Aggiungi alla mia lista dei desideri

Caratteristiche

V-One valvola rotante

Il V-One è stato pensato per chi desidera un carter perfettamente sostituibile all’originale, fornito con tutta la componentistica necessaria al montaggio, e che consenta la massima intercambiabilità con i componenti presenti sul mercato. Il V-One si presta ad essere utilizzato sia per un restauro integrale, in quanto non richiede alcuna modifica del veicolo e si adatta a tutte le parti originali Piaggio, che per una semplice “rinfrescata” che dia un pizzico di brio al motore con un’elaborazione moderata come quella offerta dal nostro gruppo termico Ø 68.5, art. 3116346, che non richiede alcuna modifica aggiuntiva.
Le sedi di banco sono progettate per accettare i cuscinetti e i paraoli manovella originali (non forniti). V-One può essere montato con il carburatore originale Dell’Orto Si 24-24, in particolare il montaggio del miscelatore è agevole ed è reso possibile dall’apposito perno di sostegno, incluso e fornito già montato. È possibile l’utilizzo dell’albero motore originale oppure del nostro albero motore a valvola rotante con corsa 57mm art. 5316082. Quale che sia la scelta, l’alimentazione è comunque stata rivista e implementata grazie ai nostri moderni sistemi CAD che hanno profilato un condotto di immissione nel carter ottimizzato.

 

Malossi ha deciso di dare un taglio al passato per realizzare un componente iconico per un veicolo altrettanto iconico come la Vespa PX E 200! Mettendo a frutto tutta la tecnologia e le conoscenze acquisite lungo le strade e i tracciati di tutto il mondo, Malossi ha messo a punto i nuovi carter V-One e VR-One. Il progetto, lo studio, la ricerca e la produzione di questi carter sono il modo con cui Malossi intende rendere omaggio agli appassionati di questi veicoli. I due modelli danno la possibilità a preparatori, restauratori e, più in generale, a tutti i possessori di una Vespa PX E 200 di sbizzarrirsi e scegliere il percorso di modifica più adatto alle proprie esigenze:

 

  • L’amatore, il restauratore, il viaggiatore e il semplice turista della domenica, alla ricerca di un componente perfettamente sostituibile all’originale, che non richieda di apportare alcuna modifica al veicolo e offra le massime possibilità di scelta quanto a componentistica, da quella originale ai principali articoli presenti sul mercato, avranno a disposizione il carter V-One SPORT
  • Il preparatore alla ricerca delle massime prestazioni, della migliore fluidodinamica interna e della maggiore possibilità di sviluppo motore potrà acquistare il carter VR-One MHR

 

 

 

Caratteristiche tecniche
REALIZZATI INTERAMENTE IN ITALIA

 

L’avanzamento tecnico e tecnologico della Malossi è il maggiore punto di forza dei nostri prodotti, il motivo per cui siamo convinti di aver realizzato uno dei migliori carter che siano mai stati prodotti.

 

Punti di forza

In ogni millimetro quadrato del carter è percepibile una spinta innovativa che salta agli occhi anche del più inesperto dei preparatori. La fusione in conchiglia per gravità, che differenzia questi carter dai modelli originali ottenuti, invece, con un processo di pressofusione, unita all’utilizzo di moderne anime in shell moulding, permette di ottenere forme interne migliori e realizzate con la massima precisione. La fusione per gravità ci ha permesso di aumentare strategicamente le sezioni nelle zone maggiormente sollecitate e di sottoporre i carter a un trattamento di bonifica dopo la colata, ottenendo così un’altissima resistenza meccanica. Questi prodotti sono realizzati con una lega leggera di alluminio Al Si 7 Mg (EN AB ed AC 42000) di altissima qualità contenente nelle giuste quantità: Silicio, per aumentare la resistenza meccanica, Manganese, per una migliore resilienza e resistenza alla corrosione, Rame e Magnesio, per migliorare le doti di lavorabilità. La lavorazione dei carter è eseguita interamente nella nostra officina con processo CAD/CAM ed effettuata all’interno di centri di lavoro CNC ad elevata precisione. Tutte le superfici di appoggio e chiusura sono state lavorate con utensili al diamante in grado di garantire valori di rugosità superficiale ridottissimi e accoppiamenti praticamente perfetti.

 

Vantaggi

Entrambi i carter sono accomunati da una serie di caratteristiche di base quali, ad esempio, il braccio anteriore rinforzato con nervature di scarico delle tensioni e sezioni con profilo calcolato per permettere il giusto flusso e incanalamento delle sollecitazioni e garantire una migliore resistenza.

 

In entrambi i modelli sono presenti i perni per le ganasce dei freni, che vengono installati direttamente in azienda con presse in grado di applicare le forze necessarie a realizzare gli accoppiamenti richiesti dai nostri progettisti.

Oltre ai ceppi freno, i carter vengono forniti con i prigionieri M7 necessari al montaggio del selettore del cambio.

Nessuna versione esclude, infine, l’avviamento elettrico originale, il cui azionatore è montabile nell’apposito piano ricavato nella voluta.

Il montaggio del carter sul veicolo non richiede l’acquisto di alcun componente aggiuntivo, infatti entrambe le versioni sono provviste sia di Silent Block anteriori nel braccio di collegamento alla scocca, che di antivibrante posteriore di collegamento all’ammortizzatore.

La fluidodinamica è stata finalmente implementata! L’avere dotato i nostri modelli di serie di sacche per i travasi adeguatamente profilate e dimensionate per accoppiarsi perfettamente ai nostri cilindri Ø 68.5, senza però escludere la possibilità di montare altri gruppi termici e anzi offrendo un aumento delle prestazioni anche con questi ultimi, esonera i preparatori dall’obbligo di lavorare i carter per montare cilindri più prestazionali. I prigionieri M8 per il montaggio dei cilindri sono compresi anch’essi nella confezione!

Grazie agli interventi elencati, il raggiungimento di maggiori potenze non è più un problema. Persino il consueto inconveniente del trafilamento di olio dal carter è stato risolto grazie a:

  1. Incremento delle pareti del carter pompa, che contribuisce ulteriormente anche alla resistenza meccanica del carter
  2. Utilizzo di viti prigioniere M8 in sostituzione delle M7 originali
  3. Lavorazione ad elevatissima precisione dei piani di chiusura. Abbiamo eliminato la guarnizione del carter, che si deteriorava rendendosi responsabile principale dei trafilamenti d’olio. Ora i carter sono accoppiati perfettamente e chiusi mediante pasta per guarnizioni, resistente anche alle più alte temperature di esercizio!


Non ci siamo voluti fermare qua! Dopo aver montato e smontato per anni carter originali, lavorandoli e provando mille e mille soluzioni per proporre componenti in costante aggiornamento, ci siamo scontrati direttamente con inefficienze e scomodità che abbiamo analizzato per proporre le nostre soluzioni: è il caso del sistema di serraggio dei carter, che nei componenti originali è realizzato con il classico sistema vite-dado, notoriamente scomodo e poco agevole per l’utente. Un veicolo così prezioso merita la migliore manutenzione possibile e questo comporta la necessità di montare e smontare i vari componenti per sostituirli o anche solo per verificarne il corretto funzionamento, revisionandoli quando necessario. Chiunque abbia messo mano ai carter originali senza scollegare il blocco dal veicolo, si è certamente scontrato con la difficoltà di manipolazione dei componenti costituenti il blocco per la posizione scomoda e poco raggiungibile dei dadi, che, una volta svitati, rischiano di cadere a terra e di perdersi chissà dove. La nostra soluzione è tanto semplice quanto ricercata: eliminare i dadi! Realizzando le filettature nel carter sx (o carter trasmissione) e le sedi nel lato dx (o carter accensione) abbiamo eliminato la necessità di avere dei dadi per il serraggio dei due componenti. Per evitare che la vite subisca degli urti accidentali o delle lesioni durante il funzionamento, con il rischio di rovinare la filettatura, ove possibile abbiamo realizzato nel lato dx delle sedi tali da permettere il completo incasso delle viti, ponendole in tal modo al riparo da qualsiasi pericolo.

 

 

 

 

Applicabile a VESPA PX E 200 2T

Hai trovato un prezzo più basso su un altro sito web?

Segnalateci dove e a quale prezzo avete trovato questo prodotto e vi informeremo se siamo in grado di offrirvi un prezzo migliore.
Fai un copia e incolla del link e indica il prezzo di vendita.

Invia Segnalazione